T-shirt Topino: ZU-ZU’ Design per La Galette

Si chiama Rita, fa l’illustratrice, ama i colori tanto quanto noi, e dalle sue mani nascono creazioni sempre uniche e colorate, realizzate con tanto amore e tanta cura. L’abbiamo conosciuta qualche tempo fa in occasione di uno dei primi market a cui abbiamo partecipato, la curiosità è stata reciproca e da allora non abbiamo smesso di rincorrerci.
Tante sono le cose che abbiamo in comune con lei e con il suo marchio ZU-ZU’ Design: la passione, la ricerca continua della qualità, l’attenzione ad ogni più piccolo dettaglio, la freschezza.

Questa simpaticissima t-shirt in jersey di cotone con topolino è il risultato della nostra unione. Per una nuova t-shirt La Galette volevamo appunto un topolino illustrato, e Rita ci ha regalato questo adorabile e giocoso disegno, in perfetto stile La Galette: un giocattolo con la molla dal sapore retrò. Un pizzico di romanticismo che, fin da subito, ci ha trovate in sintonia!

Abbiamo incontrato Rita nel suo laboratorio a Milano per chiederle un po’ di cose su di lei e

sul suo lavoro, perché vogliamo far fare anche a voi un tuffo nel suo mondo di colori armoniosi, di grafiche originalissime, di grazia e delicatezza.

Ciao Rita. Puoi spiegare ai nostri lettori qual è il tuo percorso e come sei arrivata a ZU-ZU’ Design? 

Da sempre appassionata di grafica e disegno, ho iniziato a lavorare come illustratrice nel 2005, dopo essermi diplomata in Illustrazione allo IED.
Dopo qualche anno, però, ho iniziato a sentire l’esigenza di tornare a studiare, e così ho deciso di iscrivermi alla Facoltà di Architettura. È stata tosta, ma quella laurea ha significato davvero molto per me.

Ho iniziato a pensare a ZU-ZU’ proprio durante l’ultimo anno al Politecnico. Volevo creare sinergia tra il mio mondo illustrato (e colorato) e il mondo progettuale che avevo appena imparato a conoscere.
Tra un modellino e l’altro, con taglierino, squadre e colla alla mano per riprodurre edifici in scala, ho iniziato a pensare che avrei potuto dedicarmi anche alla produzione di quaderni, notes e biglietti d’auguri. Dopo qualche errore, molti tentativi e tanta pazienza, i primi prodotti ZU-ZU’ iniziavano a prendere forma.

C’è qualcuno a cui devi la tua passione per il disegno? 

Sono cresciuta in una famiglia in cui disegnare sembrava essere la normalità.
Fin da bambina i regali che amavo di più erano le scatole di colori, i cartoncini colorati, le forbici e la colla. Credo che tutto intorno a me abbia contribuito a far crescere in me il desiderio di esprimermi attraverso il colore e i segni. Nonostante la mia fosse una famiglia un po’ “complicata”, tutti mi hanno sempre sostenuta e incoraggiata.

Perché ZU-ZU’ Design?

Volevo un nome corto, divertente e facile da ricordare.
Continuavo a ripetere sillabe, suoni, lettere e, quando nella mia testa è nata la parola ZU-ZU’, è stato subito amore.

Con il trattino o senza, con l’accento oppure no, in italiano o in altre lingue, comunque sia scritto, il suono che fa è sempre e comunque ZU-ZU’.

LaGalette_featZuzù-2

Qual è la prima persona che ha creduto in te? 

Oltre al mio ragazzo, che da sempre mi sostiene e mi aiuta, la persona che ha sempre creduto in me è stata una mia carissima amica e collega illustratrice.

Chi ti aiuta nel tuo lavoro? 

Per ora mi occupo personalmente della maggior parte del lavoro. Ho dei collaboratori esterni che mi aiutano e supportano in tutte quelle lavorazioni che non posso affrontare da sola. Se un giorno potrò permettermi di avere dei collaboratori a tutti gli effetti, inizierò sicuramente da qualcuno che mi aiuti a gestire la parte amministrativa. Fatture, marche da bollo e documenti vari non sono proprio il mio forte!

Tre aggettivi per descriverti? 

Testarda, creativa, dinamica.

Come definiresti il tuo stile?

Colorato, morbido, allegro.

I tre colori di cui proprio non puoi fare a meno? 

Rosa, rosso, grigio.
Ma con i colori cambio spesso idea!

Come si svolge la tua giornata tipo? 

Non ho una giornata tipo vera e propria, tutto dipende da quello che devo fare e soprattutto dagli appuntamenti che ho.
Se so che posso restare a lavorare in laboratorio tutto il giorno, dedico una prima parte della giornata alle mail e alle questioni più “burocratiche”, per poi dedicarmi al lavoro artigianale.
Una cosa alla quale, però, non rinuncio mai è lo sport: è sempre un tassello importante da prendere in considerazione prima di organizzare la giornata.

Da dove trai l’ispirazione? Che cosa ti influenza? 

Sono una persona estremamente curiosa e con tanti interessi. A volte fin troppi!
Mi piace guardare, leggere, sfogliare libri e riviste, studiare.
Tutto questo contribuisce a creare un background che mi influenza, mi dà spunti e mi tiene aggiornata sulle tendenze di grafica, illustrazione e moda.

La ricetta per un buon prodotto ZU-ZU’ Design? 

Colori, grafiche contemporanee e “made in Italy”, che è uno degli ingredienti ai quali resto sempre (piacevolmente) legata!

Nel tuo cassetto, quali altri sogni ci sono? 

ZU-ZU’ era, ed è il sogno più grande che ho.
Ci sto mettendo tutta me stessa e sto mettendo in campo moltissime energie.
Vorrei poter continuare a lavorare e crescere, insomma. Per ora resto concentrata solo su questo.

Dove è possibile trovare le tue creazioni? 

I miei prodotti si possono trovare on-line, sul sito www.zuzudesign.it, o in alcuni negozi che hanno scelto di vendere il marchio ZU-ZU’.
Ma è possibile venire anche nel mio laboratorio a Milano, in zona Porta Romana.
Mi piace conoscere di persona chi mi segue e, cosa fondamentale, ascoltare sempre il parere di chi acquista i miei prodotti.

FOTO_GALETTE_01